Le immagini sono protette da copyright dal rispettivo proprietario e non hai il permesso di scaricarle. Images are copyrighted by their respective owner and you don’t have permission to download them.

Close
Articoli Recenti
Archivio
Ricerca categorie
Attrezzatura video, Gadget / 26 Dicembre 2018

DJI Osmo Pocket

DJI Osmo Pocket

Un piccolo gioiellino della DJI, tascabile, come dice il nome. 

Si tratta di una telecamera 4K stabilizzata meccanicamente su 3 assi mediante un ginbal, come quelli dei droni, con dimensioni veramente ridotte 121,9 × 36,9 × 28,6 mm ed un peso di appena 116 grammi.

La stabilizzazione è molto buona e la qualità video pure, anche l’audio catturato dai 2 microfoni non è malvagio.

Possiamo usarlo sia da solo che attaccato al cellulare, purtroppo per ora solo 2 attacchi: Lightning per iPhone e usb “C” per Android, non c’è, almeno alla data dell’articolo, l’attacco micro usb ancora largamente diffuso.

 

Per quanto riguarda i dati tecnici:

  • sensore da 1/2,3 di pollice, con angolo di 80° ed apertura focale di f/2:
  • le foto vengono scattate a 12 MP, possiamo impostare il raito con rapporto 16:9; 4:3 o 3:2 ed un ritardo per l’autoscatto di 3, 5 e 7 secondi;
  • possiamo registrare i video in formato 4K Ultra HD: 3840 × 2160 a 16:9 con 24, 25, 30, 48, 50 o 60 fps con bitrate di 100 Mbps; e FHD: 1920 × 1080 a 16:9 con i medesimi fps con bitrate di 100 Mbps.

 

I file video vengono registrati in formato MP4 o MOV (selezionabile solo tramite l’app DJI MIMO) collegando il device allo smartphone. Per non aver filmati a scatti vi consiglio di comprare una scheda micro SD veloce come la SanDisk Extreme A2, Calsse 10, UHS-I, U3, V30, che io ho acquistato e testato registrando filmati in 4K a 60 FPS non si nota alcuno scatto o inceppamento.

 

Nella confezione troviamo:

oltre alla telecamera, una custodia ove riporlo e trasportarlo in sicurezza, (date le dimensioni può stare comodamente in tasca), un connettore Usb tipo “C”, un connettore Lightning, un cavo per la ricarica (Usb – Usb “C”), un laccetto da applicare alla custodia ed infine il manuale multilingue per l’attivazione rapida. 

Il Manuale utente completo in italiano si può scaricare a questo link.

La batteria da di tipo LiPo da 875 mAh garantisce un’autonomia massima di 140 minuti (scollegato da cellulari alla risoluzione di 1080p a 30 fps), se registriamo in 4K a 60 fps l’autonomia si dimezza. Temperatura do esercizio da 0° a 40° C.

Gamma ISO: per foto e video da 100 a 3200.

 

Le funzioni:

  • Pano, (foto panoramiche) con 2 modalità; 180° (scatta 4 foto parallele) o 3×3 (scatta 9 foto, da sinistra a desta 3 linee da 3 foto). Per queste foto vi consiglio di fissare il device a qualche sostegno o comunque appoggiarlo in modo che rimanga fermo durante gli scatti.
  • Timelapse, con questa funzione impostiamo intervallo di scatto (da 3 a 60 secondi) e durata degli scatti (da 20 minuti a 5 ore o infinito). Una volta imposti questi valori, il DJI Osmo Pocket ci darà in automatico la durata del filmato finale.
  • Motionlapse, le impostazioni sono identiche a quelle per i timelapse a differenza dell’impostazione del punto di inizio e fine ripresa. Una volta selezionati i vari parametri e premuto “ok” appariranno il numero 1 e 2 cerchiati ed un “mirino” sullo schermo, non dobbiamo far altro che posizionare manualmente il ginbal sul punto di partenza e premere sul “mirino” (il numero 1 si accenderà in verde) questo vuol dire che il ginbal ha memorizzato il punto di partenza. Poi posizioniamo, sempre manualmente, il ginbal sul punto di fine scatti e ripremere il “mirino” (si accende il numero 2 in verde). Alla pressione del tasto “rec” il DJI Osmo Pocket sposterà il ginbal al punto 1 inizierà gli scatti muovendo man mano l’inquadratura fino al punto 2 (il calcolo dello spostamento del ginbal viene fatto in automatico in base all’intervallo e la durata degli scatti). Ricordatevi sempre di impostare intervallo e durata degli scatti.
  • Hyperlapse, con l’aggiornamento firmware v10.7.00.20 è stato implementato l’hyperlapse 5X, con questa funzione possiamo effettuare dei filmati, accelerati di 5 volte, direttamente con il DJI Osmo Pocket.
  • Slow-motion 4x, utilizzabile solo in full HD a 4x. In questa modalità i filmati ripresi verranno riprodotti rallentati di 4 volte rispetto al normale, per ottenere effetti cinematografici di sicuro effetto.
  • Active track, consente di agganciare un soggetto seguirlo mantenendolo a fuoco, (non funziona solo in risoluzione 4K a 60 FPS) basta cliccare 2 volte sul soggetto inquadrato e l’active track entra in funzione;
  • Face track, riconosce automaticamente i volti e li aggancia per seguirli e metterli a fuoco, non funziona alla risoluzione di 4K a 50 e 60 FPS;
  • Face detect, riconosce il volto e lo mette a fuoco (funziona a tutte le risoluzioni e tutti gli fps).

Consigli:

Dopo averlo acquistato conviene scaricare l’App. DJI MIMO (disponibile sia per Android che per iOS), registrarsi e collegare il DJI Osmo Pocket al cellulare per effettuare l’aggiornamento firmware, con il quale viene introdotta la funzione slow-motion 4x, il posizionamento del ginbal, per riporlo nella custodia (quando si spegne i device), la modalità selfie cliccando 3 volte il tasto power e alcuni miglioramenti. Con l’ultimo aggiornamento v10.7.00.20 è stata migliorata ulteriormente la messa a fuoco ed è stato introdotto l’hyperlapse 5X (vedi sopra).

 

Pareri personali:

E’ un gingillino che vi permette di fare foto e video di qualità (limitatamente alle impostazioni) ma che comunque non sostituisce videocamere o fotocamere tradizionali, con le quali abbiamo più libertà di impostazioni, inquadrature ecc. come ad esempio una reflex montata su un gimbal come il Ronin S (sempre DJI).

Mi ha stupito la qualità video nelle riprese notturne con illuminazione artificiale, veramente ottime.

La stabilizzazione è molto buona, e il fatto che sia tascabile da un senso all’acquisto. Possiamo portarla sempre con noi e all’occorrenza c’è.

Con un po di accortezza e di pratica si riescono a fare dei video molto belli, qui sotto vi ho messo alcuni esempi. Cosa mi ha stupito è la ripresa in notturna con le luci artificiali. Le riprese effettuate di giorno sono spettacolari.

Per quanto riguarda l’inquadratura forse avrei preferito fosse stata un po più grandangolare, dato che se dobbiamo riprendere un oggetto un po grande come un’autovettura dobbiamo o stare almeno a 2 metri e mezzo di distanza per farla entrare completamente nell’inquadratura.

Sotto ai video vi ho messo alcuni link per acquistare sia l’Osmo Pocket che alcuni accessori sia DJI che aftermarket che secondo me possono tornare molto uliti.

(Dati aggiornati al 21/05/2019, Firmware v01.07.00.20)

Qui sotto vi lascio delle foto e video senza post produzione:

Foto ridotte di formato ma senza altre modifiche

Riprese in notturna.

 

Video in 4K con audio originale.

Unboxing.

Consigli per gli acquisti:

DJI Osmo Pocket – (sito Ufficiale)

DJI Osmo Pocket – (su Amazon)

Clip aggancio

Staffa parabrezza

Custodia

Staffa bici/moto

Kit Selfie

Base wireless module

Expansion kit

Leave a reply